il giardino d'inferno

sergio messina/radiogladio online

Ecco a voi alcuni mp3 di genere radiofonico, perlopiù verbale. Sono reperti di vario genere: schegge di miei programmi passati o di produzioni in corso, jingle, interviste, chiacchierate, ecc. (nota legale: questi file non contengono musica). Tutto questo materiale però appartiene a due categorie, identificate da icone:

  • © Si tratta di materiale protetto da copyright, che io ridistribuisco per gentile concessione dei proprietari dei diritti (sempre ben indicati). Questi file potete scaricarli esclusivamente per l'ascolto personale: non potete postarli in rete, trasmetterli per radio o pubblicarne estratti sostanziosi sui vostri giornali senza chiedere l'autorizzazione scritta a chi ne ha il copyright.
  • © Sono cose che invece potete liberamente postare online, trasmettere o pubblicare, ma sempre menzionando (o linkando) la fonte (www.radiogladio.it/gdi), il nome dell'autore e mantenendo inalterata l'ID TAG dei file mp3.

Mi raccomando. L'autore risponde all'indirizzo . Mille grazie a Gabriele Lunati, che ospita provvisoriamente gli ingombranti file di questa sezione.

Snack veloce
  • Spuntino Pecora 1:37 (393 kb, mp3, 64 kbps)
    di Rocco Tanica, estratto da Cordialmente, programma di Radio Deejay.

Il Giardino d'inferno è lieto di presentarvi un ottimo esempio di quello che intendo con Buona Radio. Fa parte di una lunga e variegata serie di "Corti" prodotti da Rocco Tanica, uomo multivalente: pianolista degli Elio e le Storie Tese, autore di testi e musiche (Bisio e Cortellesi, tra gli altri), fine umorista, e assemblatore di comicità acustiche (nonché uno dei rari esseri umani con cui riesco a condividere certe sensazioni e opinioni desuete). I corti vanno tuttora in onda ogni domenica pomeriggio (dalle 12 alle 14) a Cordialmente, il programma di EelST su Deejay. Mille grazie a Rocco (che in realtà si chiama anche lui Sergio) per aver autorizzato la pubblicazione. Buon divertimento - o forse dovrei dire buon appetito? (pubblicato 8/2/06)

© Il copyright di questo frammento audio è dell'autore; è qui pubblicato a bassa qualità, al solo scopo di documentazione. Scaricabile esclusivamente per l'ascolto personale.

Dangerous radio
  • the Lapo situation 9:57 (4.8 mb, mp3, 64 kbps)
    estratto dal Rolling Stone Play Show in onda il 15/10/2005

Chi mi conosce sa che quando penso che un'idea sia giusta, la espongo senza remore - a volte esagerando. Il punto purtroppo è spesso quello: se un'idea mi pare sensata il resto non conta. Invece ogni tanto dovrei riflettere meglio. Fortunatamente però quando l'argomento è buono (era l'inizio di ottobre, e in quella settimana nei media s'era parlato solo di Lapo Elkann e della sua orribile perversione), ne viene fuori della buona radio, mi pare. Ho censurato il nome dell'ascoltatore al telefono per proteggere la sua identità. Il risultato è quello che intendo con radio di buon senso, ma riascoltando capisco che possa risultare estrema: lo è. Solo per ascoltatori adulti. (Grazie a Luca Scanni, redattore e cover boy, e Maurizio Colombani, fonico e buddha) (pubblicato 2/2/06)

© Il copyright di questo frammento audio è di Playradio; è qui pubblicato a bassa qualità, al solo scopo di documentazione. Scaricabile esclusivamente per l'ascolto personale.

Rolling Stone Play Show: the Jovanotti interview

*mp3, 64 kbps.

Con Lorenzo c'è una storiella curiosa: nel 2001 ho scritto su Rumore un commento su di lui, e s'è un po' incazzato. Siccome (come ho scoperto più tardi) è uno che se la prende a cuore, m'ha scritto un'email mandandomi a fare in culo; io gli ho risposto per le rime e ne è nato uno scambio interessante - insomma ci siamo riappacificati, con stima. Subito dopo ci siamo anche visti e conosciuti. Avanti veloce: nel 2005 esce Buon Sangue e Rolling Stone gli dedica la copertina; si decide con Carlo Antonelli (direttore editoriale, nonché mio vecchio e buon amico) di realizzare un'intervista per il Rolling Stone Play Show (non più in onda) su Playradio. L'appuntamento è alle 10 di sera nell'ufficio del suo management. Dove non erano esattamente preparati a quello che sarebbe successo: l'intervista, tra convenevoli e saluti, è durata oltre due ore (di cui una e venti registrata e una effettivamente trasmessa). E' stato quello che Bruno Vespa definirebbe "un colloquio molto cordiale e a tratti animato", dove Lorenzo dice cose anche molto acute ("Io non ho un corpo popolare; Eros ce l'ha. Io sono quasi un fumetto") e, sotto i colpi di Carlo e miei, parla del suo lato oscuro - con cui sta pian piano entrando in contatto. (pubblicato 30/1/06)

© Il copyright di questa intervista (realizzata il 24 e andata in onda il 26/11/2005) è di Rolling Stone Italia (che l'ha prodotta), Playradio (che l'ha trasmessa), Carlo Antonelli e Sergio Messina (che l'hanno realizzata). Scaricabile esclusivamente per l'ascolto personale.

Lista dei drogati del Lazio, radio edit

Un pezzo antichissimo, scritto per celebrare l'introduzione della legge Iervolino-Vassalli sulle droghe (più restrittiva rispetto alla precedente). Si ipotizzava un futuro in cui, come negli USA per i reati sessuali, i nomi di coloro che fossero arrestati per droga venissero resi pubblici, in questo caso per radio. L'idea non era mia: era nella proposta originaria della legge, poi emendata in parlamento. Ecco che questo brano oggi torna di feroce attualità, anche se lo ripubblico con un po' di timore: non vorrei dargli una buona idea... La voce è di Massimiliano Orfei. La versione originale più lunga (1'45"), tratta dall'album La Vendetta del Mulino Bianco, è scaricabile da qui. (pubblicato 30/1/06)

© Potete ripubblicare (solo in rete), trasmettere e remixare liberamente questo brano, purché lasciate inalterata l'ID TAG, citiate la fonte (www.radiogladio.it/gdi) e il nome dell'autore.
Intervista a SM

"il punto sulla situazione attuale: un movimento che si sta sempre di più ampliando i cui prossimi traguardi saranno l'avere delle basi giuridiche solide per costituire una vera alternativa al Copyright e un circuito di comunicazione allargato."

© Potete ripubblicare (solo in rete), trasmettere e remixare liberamente questa intervista, purché lasciate inalterata l'ID TAG e citiate la fonte (www.radiogladio.it/gdi e EsseOttoRadio).